Scroll down
Innovazione

L’innovazione
è nei mondi che si incontrano

Senza curiosità non c’è innovazione.
Questa nasce dal desiderio di conoscere nuovi mondi del pensiero, nuove tecniche produttive.
Per questo abbiamo in essere importanti collaborazioni.
Grazie a confronto e cooperazione con prestigiose Università, studi di consulenza e centri di ricerca avanzata, abbiamo sviluppato progetti in ambito Lean Management, definito e studiato modelli matematici per ridurre le tolleranze dei calcoli ed elaborato test sperimentali dedicati all’innovazione.
È il “learning by doing”, l’imparare facendo che stimola la crescita. Come i software dedicati messi a punto e continuamente implementati dai nostri due dipartimenti, Tecnico e Ricerca e Sviluppo, per sfruttare al massimo la flessibilità tecnologica dei nostri prodotti.

approccio_img_01
approccio_img_02
Design to cost

Quando tutto il percorso è chiaro, il risultato è luminoso.

È necessario conoscere intimamente ogni possibile dinamica dei processi di scambio termico e ogni logica costruttiva per sviluppare innovazione, dal progetto iniziale, al prototipo, alla customizzazione, fino all’imballaggio e alla consegna, stabilendo una relazione di partnership con i clienti attraverso interazioni personali quotidiane, con un controllo costante della supply chain e una puntuale reazione nella gestione delle criticità.

Per realizzare prodotti che pongano al primo posto il rendimento, in ogni sua possibile declinazione. Così nascono i nostri scambiatori, così diventano la miglior scelta per il raffreddamento delle macchine.

Principali vantaggi
Design
to cost
1
Ottimizzazione della gestione delle informazioni
2
Ottimizzazione del processo produttivo
3
Ottimizzazione delle dinamiche di progettazione
Fattori chiave per l'ottimizzazione dei costi
Innovazione

*Costante R&D
*Soluzioni smart
*Collaborazioni

Lean Thinking

*Prodotti customizzati
*Imballaggio personalizzato
*Flessibilità di consegna

Reattività nella gestione di criticità

*Esperienza
*Controllo costante
della supply chain
*Flessibilità dei processi

Stimolare il processo progettuale

*Reali esigenze
di utilizzo
*Co-Engineering
*Prototipazione

Relazione e partnership con il cliente

*Condivisione degli
step progettuali
*Interazioni personali
quotidiane
*Interiorizzazione
di know-how e best
practice esterni

Contatta il team Oesse.
Ti risponderanno i nostri esperti.